Comunicare a tavola, non solo per mangiare

La stampa di portaposate personalizzate è una realtà che si sta diffondendo in molte attività commerciali di tutta Italia (molto più diffusa all’estero, vedesi le grandi catene).

Se segui il marketing e la comunicazione di un locale o se tu stesso dirigi un ristorante, una tavola calda oppure una pizzeria stai leggendo l’articolo giusto. Va poi tenuto conto di quanto fatto da agenzie di pompe funebri Roma, ovvero un ottimo lavoro per quanto concerne un settore ben diverso da quello sinora illustrato. Vediamo assieme come aumentare la visibilità di un locale o ad uno “sponsor” collegato/correlato all’attività principale.

I 3 elementi per comunicare a tavola

Illustriamo 3 elementi che trasformeranno “la tavola del tuo ristorate” in un efficace veicolo di comunicazione, davvero molto efficace ed a basso costo… facciamo parlare la tavola!

  • La stampa dei portaposate (non ci hai mai pensato?) Le bustine di carta portaposate si caratterizzano per praticità e forza comunicativa. Perché non sfruttarle come mezzo pubblicitario? Uniamo la loro funzione primaria (contenere e mantenere il livello igienico) ad una funzione comunicativa/estetica. Consideriamo che questi sacchetti, andranno direttamente nelle mani dei clienti insieme al messaggio che si desidera trasmettere. Normalmente (è pratica comune) si realizza la grafica dei portaposate in parallelo a quella delle tovagliette e altro… A seconda dello stile del locale si potrà optare per una stampa elegante piuttosto che fantasiosa, country oppure classica.
  • Stampa menù. La stampa menù e la relativa grafica sono “la faccia” del locale. È importantissimo che l’estetica del menù sia in sintonia con il resto degli elementi della tavola e come dell’insegna all’ingresso. Il menù condiziona la prima impressione dei clienti e potrebbe addirittura influenzare la valutazione dei piatti (non si direbbe, ma invece è così). Pensa ad un menù scritto a penna oppure con evidenti errori di ortografia (se tutto va bene corretti con un pennarello), che idea ti fai del locale? e della cucina? Sicuramente non molto positiva.
  • La stampa tovagliette. Le tovagliette personalizzate risultano molto pratiche per apparecchiare e soprattutto rappresentano un ottimo mezzo di comunicazione. Per almeno 30 minuti della sua permanenza in un locale, il cliente ha sotto gli occhi la tovaglietta e durante l’attesa non può fare a meno di leggere cosa c’è scritto sopra! Il consiglio è quello di inserire i tuoi dati di contatto come numero di telefono, mail e l’indirizzo di un eventuale sito web o di pagine social… oppure un innovativo QRcode in modo da potersi salvare tutti i dati in un colpo solo. Facile e utile non credete?

Se non sei un grafico non puoi improvvisarti tale e per quanto riguarda la stampa devi affidarti necessariamente ad un servizio di qualità. Sul web sono presenti molti siti che offrono un servizio di stampa celere, di qualitàa prezzi onesti (è della vostra attività che si parla eh!).

I vantaggi delle cucine in acciaio

Non è un caso che l’acciaio venga impiegato sempre di più non solo per realizzare attrezzatura per ristoranti e cucine professionali, ma anche in tutte le altre. L’acciaio è infatti un materiale che presenta numerosi vantaggi in termini pratici, ma non solo: come sappiamo l’arredamento segue le mode, proprio come accade con i vestiti, le macchine e molte altre componenti della vita di tutti i giorni, e una delle ultime tendenze in fatto di arredo, e di arredo per le cucine in particolare, riguarda proprio l’inserimento di elementi metallici.

Sicuramente questa caratteristica delle cucine moderne è stata mutuata dalle cucine professionali, quelle usate nei ristoranti, nelle pizzerie e nei locali in genere, e che sono costruite interamente in acciaio, ma rispetto a queste i modelli delle cucine che stanno entrando sempre con più prepotenza nelle nostre case presentano sicuramente delle differenze. La cucina infatti, al giorno d’oggi, non deve assolvere solamente ad una funzione pratica, anche se sicuramente questa rimane quella primaria, ma deve anche essere bella da vedere.

Secondo Paul Martignac, che realizza ottime strutture e meccanismi in acciaio come cabinet handles manufacturer o piani di cucina in questo materiale –le cucine moderne e l’acciaio sono un binomio ormai assolutamente indissolubile-. La cucina non è più infatti il luogo dove si cucina e basta ma è diventata negli anni un luogo da vivere e da sfruttare anche per altre ragioni: in cucina si chiacchiera con i figli, si accolgono gli ospiti e si fanno molti altri tipi di attività.

Per questo motivo chi acquista una cucina vuole che sia anche bella e accogliente, oltre che funzionale. In questo senso una cucina realizzata totalmente in acciaio, pur avendo degli innegabili vantaggi, apparirebbe per lo meno fredda, e non sarebbe adatta ad altri scopi se non a quello di cucinare.

Per cercare di unire l’utile al dilettevole molte aziende produttrici di cucine hanno lanciato sul mercato cucine che potremmo definire ibride. In questo tipo di cucina lavelli, piani cottura e pensili il acciaio vengono affiancati a delle componenti realizzate con materiale esteticamente più pregevoli, come per esempio il legno.

Tale mix tra tradizione e modernità, freddo e calore, è solo apparentemente azzardato, dato che risulta in una combinazione piacevolissima alla vista ma anche molto funzionale, in quanto riesce a coniugare la naturalezza e il calore del legno alla praticità dell’acciaio.

Le qualità dell’acciao

Ma quali sono le tanto – giustamente – osannate doti dell’acciaio? Innanzitutto, si tratta di un materiale molto resistente, caratteristica da non sottovalutare soprattutto se si vuole vivere davvero la propria cucina, passandoci molto tempo e cucinando spesso. Bisogna tenere presente, inoltre, che quando si sceglie una cucina si tratta di una scelta, se non definitiva, sicuramente di lunga durata: i mobili della cucina, infatti, sono probabilmente quelli che in una casa vengono cambiati più di rado, ed è quindi importante che si scelgano dei materiali il più possibile resistenti.

In secondo luogo, l’acciaio è un materiale altamente igienico, caratteristica essenziale in una cucina, soprattutto se si hanno dei bambini, ma non solo: proprio perché la cucina è diventata anche un luogo di incontro e uno spazio della casa in cui accogliere gli ospiti, infatti, è più soggetta a raccogliere impurità di vario genere, ma dato che la cucina rimane comunque la stanza in cui si conserva il cibo e si cucina, è importantissimo che si presti particolare attenzione alla pulizia e all’igiene.

Le cucine elettriche e non in acciaio, in conclusione, sono consigliabili perché resistenti e igieniche, ma se accostate ad elementi realizzati in altri materiali possono diventare anche delle cucine esteticamente pregevoli.